Nascono nuovi animatori turistici, sfide ed opportunità all’IISS “Lotti-Umberto I”

-Andria news 24-

Annese: «Quando scuola e lavoro si incontrano non è utopia me certezza creare utilità»

In un periodo storico come l’attuale, caratterizzato dall’incertezza, dalla paura per il futuro e dall’impossibilità di costruire progetti di vita, ora più che mai è importante riscoprire il senso etimologico del termine scuola, luogo in cui un giovane compie scelte autentiche, mettendo in gioco veramente se stesso. Mission dell’IISS ”R.Lotti-Umberto I”  è proprio quella di educare i giovani a fare scelte consapevoli, educarli alla cultura dell’impegno e del sacrificio, termini che da tempo sono stati censurati a favore di una cultura del tutto e subito.

Centrale in tal senso il ruolo delle esperienze di transizione scuola-lavoro che l’istituto realizza da anni in vari contesti turistici quali la Riviera romagnola ed il Salento, esperienze che orientano gli studenti in quelle che costituiranno poi le proprie scelte di vita lavorative, e più in generale civiche e sociali.  Coerentemente con questa idea di scuola è nata l’idea di PCTO (ex alternanza scuola lavoro) per gli studenti delle classi quinte dell’indirizzo tecnico turistico, una formazione full immersion in “Esperto nei servizi di comunicazione e animazione turistica” tenutasi presso il Blu Salento Village dal 26 al 29 settembre con l’agenzia di animazione Obiettivo Tropici, società leader nel settore dell’intrattenimento turistico nazionale ed internazionale. Un programma giornaliero intensissimo e workshop su più versanti: non solo animazione, ma anche comunicazione, uso dei social, tecniche di relazione con i clienti e redazione di un efficace curriculum vitae. Un’esperienza davvero molto bella ed interessante verso la quale come sempre i ragazzi hanno mostrato grande impegno ed entusiasmo, e che ha permesso loro di comprendere che per costruire una professionalità che, nel tempo e col tempo, possa permetter loro di realizzare pienamente ciò che sono e vogliono essere, è fondamentale acquisire e potenziare non solo le conoscenze disciplinari, ma soprattutto le cd. soft skills quali empatia, capacità di relazione e dello stare in gruppo, capacità di risolvere problemi che insieme a dedizione, passione e umiltà, aiutano a crescere sia eticamente, che professionalmente.

Al termine dei quattro giorni di formazione, l’azienda Obiettivo Tropici ha messo in palio due borse di studio di 500 euro per due ragazzi disposti a formarsi e fare la prossima stagione anche all’estero come animatori turistici. «Perché quando scuola e mondo del lavoro si incontrano, sono le parole del Dirigente scolastico Pasquale Annese, guidare i giovani e consentire loro di affrontare le sfide e le opportunità che il mondo offre loro non è utopia, ma una reale certezza».

Pubblicato da Redazione news24.city  -3 Ottobre 2022

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

2 risposte

  1. Buongiorno, mia figlia è al terzo anno dell’istituto turistico e volevo sapere se può fare esperienza nel settore o deve aspettare di aver compiuto i 18 anni per aderire al vostro progetto. Grazie mille ancora e buona giornata a voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCOPRI I NOSTRI SERVIZI

we want your OT factor

LAVORA CON NOI!

let's OTalk